Spotify Ads: una nuova opportunità

  • La nota piattaforma streaming musicale permette di creare campagne di advertising efficaci: opportunità e strumenti a disposizione.

Spotify Ads: una nuova opportunità

Cifre da capogiro per la prima piattaforma di streaming musicale al mondo: fondata nel 2006 da Daniel Ek, il servizio musicale svedese on demand conta attualmente trecento milioni di utenti nell’intero globo, cento milioni di abbonati paganti e presenta un fatturato di circa quattro miliardi di dollari.

Tra il 2018 e il 2019, l’azienda ha sviluppato una serie di attività di advertising sugli account free: una grande opportunità per gli inserzionisti, che potranno raggiungere un’audience specifica in maniera diretta.

“Raggiungi le persone mentre riproducono in streaming ciò che amano”, questo il motto di Spotify Ad Studio, la piattaforma di advertising di Spotify che permette di produrre annunci facili da creare e accattivanti, il tutto in pochi minuti.

Lo streaming non è da sottovalutare, dato che ad oggi rappresenta il 62% delle vendite mondiali di musica.

Perciò, anche se Spotify Ads potrebbe non essere la prima soluzione che salta in mente quando si pensa a una campagna di advertising, è bene tenerla in considerazione e sfruttare le potenzialità di questo nuovo strumento.

I formati pubblicitari forniti sono essenzialmente di quattro tipi:

  • Audio: si riproduce un annuncio pubblicitario tra i brani durante le sessioni di ascolto attive. L’annuncio è accompagnato da un banner display cliccabile, nell’area della copertina, che può portare gli utenti a una pagina di destinazione specifica;
  • Video: comprende le Sessioni Sponsorizzate, per cui il brand offre agli utenti “freemium” trenta minuti di ascolto senza pubblicità al termine della visione dell’annuncio video, e il Video Takeover, il quale si posiziona invece tra l’ascolto di un brano e un altro all’interno dei break pubblicitari;
  • Display: comprende banner overlay, anche in home page, disponibili in genere per le versioni desktop e web app della piattaforma di audio streaming;
  • Sponsorship: Attraverso le “Sponsored Playlist” i brand possono associare il proprio nome alle playlist di maggior successo gestite o di proprietà di Spotify, usufruendo in maniera esclusiva degli spazi pubblicitari all’interno di quest’ultime.

Cosa rende Spotify Ad Studio così efficace, al di là dell’ampia audience alla quale può rivolgersi?

Di fatto, Spotify Ads presenta due fattori innovativi: in primis, esso è dotato di Streaming Intelligence, una funzione di intelligenza artificiale che permette la comprensione dei propri utenti, dei loro stati d’animo, attraverso l’analisi dei dati d’ascolto, dei loro gusti musicali e dei contesti in cui stanno ascoltando la musica.

Il secondo fattore riguarda la propensione degli utenti all’ascolto, elemento che influenza le loro intenzioni di acquisto fino a due volte di più rispetto ai classici annunci display.

Il pubblico di Spotify, cioè, è più aperto, ricettivo e ben disposto nei confronti dei servizi e dei prodotti che vengono pubblicizzati, se mediante contenuti ben studiati e targetizzati.

Le campagne di Spotify Ads servono sia per creare awareness attorno a un preciso brand, sia per promuovere concerti, canzoni, band e in generale contenuti musicali.

Le campagne, quindi, possono essere differenziate a seconda degli obiettivi di un artista musicale che vuole farsi conoscere, di un’azienda che si occupa di entertainment e merchandising o di promozione di prodotti e società.

La targettizzazione può avvenire su base geografica, demografica, di genere ma anche di comportamento in ascolto: Spotify Ad Studio permette infatti di selezionare l’audience in base ai gusti musicali e rilascia tre principali opzioni tra cui scegliere: tutti i gusti musicali, per genere musicale e infine per categoria di playlist.

All'interno di Spotify Ads è possibile, inoltre, stimare la copertura della campagna pubblicitaria realizzata in relazione al targeting definito, tramite il quale è possibile conoscere interessanti valori, come:

  • Costo per annuncio mostrato: il costo stimato di ciascuna impressione dell'annuncio;
  • Budget delivery: l'indicatore che mostra la copertura del target definito in relazione al budget allocato;
  • Stima degli annunci mostrati: il quantitativo di annunci erogabili stimati, in relazione al target definito e budget allocato;
  • Stima della reach: la copertura stimata del target definito, in relazione al e budget allocato.

Con un’interfaccia per la gestione delle inserzioni semplice e intuitiva, Spotify Ads si rivela uno strumento da prendere in considerazione per raggiungere con maggior efficacia vari segmenti di pubblici.

E-Business Consulting è un'agenzia di marketing attiva dal 2003 per fornire supporto e consulenza per tutti i lead generation, gamification, CRM e fidelizzazione della clientela attività. Contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno.

Categoria: Comunicazione Digitale Marketing Pubblicità Internet Social Media Marketing

Dettaglio News

Dettaglio News 20/04/2021 E-Business Consulting
I NOSTRI CLIENTI