NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Email marketing: il futuro

  • L’Email marketing è morto? Trend e anticipazioni di cosa sarà l’email marketing nei prossimi anni.

Email marketing: il futuro

Come evolverà l’email marketing nei prossimi anni? Quali saranno le novità, i trend e le previsioni sulle quali puntare del futuro? Capire il mercato attraverso analisi e studi è importante per impostare il proprio lavoro in un settore e soprattutto in un’attività che muta continuamente, giorno dopo giorno. Cercare quindi di comprendere le prossime tendenze aiuterà a scoprire nuove attività da implementare, tecnologie da provare e nuovi punti di vista con i quali affrontare l’email marketing.

L’intelligenza artificiale non è più mito tecnologico da film fantascientifico. Gli assistenti vocali sono sempre più diffusi e pensare di trovare il modo di legarli anche all’email marketing è un ulteriore passo per avvicinarsi ai propri utenti. Inoltre, l’implementazione di sistemi che supportino l’email marketing automation può aiutare nel tempo a predire l’attività e le scelte del target di interesse, imparando a conoscere le loro preferenze e le loro abitudini: tramite le email si apprendono le customer journey dei propri utenti, familiarizzando con loro per andare a farsi trovare nel momento giusto con la mail giusta.

Da semplice email marketing si arriva a customer experience email marketing vero e proprio: l’utente continua a rimanere al centro della comunicazione, ideata, progettata e pianificata ponendolo al centro del messaggio. I contenuti delle email continuano a percorre la strada dell’autenticità e l’uso di live content dinamici - come ad esempio countdown o widget del meteo che mutano a seconda dell’apertura della mail, fa sì che ci sia molta più partecipazione e vicinanza da parte dei brand: più le email verranno percepite vere e sentite dagli utenti, più questi apprezzeranno l’umanizzazione di un freddo invio, lasciando entrare i brand nella propria esperienza online.

Le email diverranno sempre più fondamentali, permettendo anche azioni come il pagamento di un acquisto dall’ecommerce, come se si fosse nel web vero e proprio. La sicurezza dell’utente sarà perciò primaria sia a livello di invio - attraverso sistemi di codifica end-to-end e la blockchain che certifica i mittenti, che a livello di privacy, con un’estrema cura dei dati personali che ci sono stati concessi: solo così si potranno poi lavorare al meglio le ingenti informazioni raccolte.

L’intelligenza artificiale e le novità di automazione dei processi di email marketing che apprendono, studiano e imparano le customer journey degli utenti per noi, non devono però far dimenticare il lato umano delle email. L’intervento del marketer entra sul lavoro dei contenuti e nella capacità di raccontare il brand, fino a realizzare un vero e proprio storytelling email marketing. Ciò non è mero esercizio, ma far comunicare sinceramente il brand nella sua maniera più autentica e distintiva.

La completa e iper personalizzazione delle email crea un importante carico di lavoro che richiede tempo e attenzione. Se i processi di invio e fidelizzazione vengono coaudivati dall’automation, bisogna far sì che il target sia il più possibile preciso: va perciò iper segmentato, creando piccole nicchie di persone davvero interessate a ricevere e interagire con le email di un certo brand e bisogna setacciare i propri database trattenendo i contatti che non generano interazioni. È qui che entra in gioco il CRO, il tasso di conversione ottimizzato: sarà importante tenere conto delle conversioni generate ma soprattutto ottimizzate, più performanti e ad hoc a seconda dell’obiettivo, magari attraverso esperienze di virtual o augmented reality.

Più o meno immersiva, l’immagine continua a essere mezzo fondamentale per comunicare con i propri utenti, per creare un coinvolgimento immediato e dinamico. Sia tramite i formati stessi delle immagini – come per le gif – che tramite i fogli css, è importante puntare a esperienze sempre più interattive per i propri consumatori, magari facendosi anche consigliare proprio dai sistemi di automation, che imparano quali contenuti o interessi vengono apprezzati di più dagli utenti. Tutto questo non deve però dimenticare che le email più pulite e dal buon design sono quelle che, oltre a rendere la fruizione più facile, sono anche quelle che hanno una coda più lunga, venendo aperte anche in là con il tempo.

L’email marketing e la marketing automation troveranno però la giusta strada se saranno incluse in maniera decisa nelle strategie commerciali: contando che potrebbero anche arrivare a diventare nuovo fronte di media a pagamento, la pianificazione di campagne ad hoc va inserite in ottica omnichannel per una più completa azione verso i consumatori.

AI, marketing automation, ipersegmentazione del target, cura estrema alla privacy degli utenti, engagement nei contenuti, customer journey, sono le parole chiave che da oggi e per il prossimo periodo dovremmo tenere a mente per realizzare strategie e attività nel migliore dei modi.

E-Business Consulting, che opera dal 2003 nel mondo della comunicazione digitale, si propone come partner per aziende e privati interessati a promuovere il proprio brand, ideando e supportando campagne di email marketing ad hoc per i clienti, dalla scelta della piattaforma più idonea passando per la realizzazione della creatività e/o landing page ad hoc, fino all’analisi delle performance. Richiedi subito preventivo gratuito!!

I NOSTRI CLIENTI