NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Video per Social Marketing

  • Cresce l’interesse per i video online e gli utenti si muovono verso i social media per condividere i contenuti apprezzati

A gennaio 2012 è stato pubblicato un report di Ooyala, una società leader nel video management, che ha offerto uno sguardo all’evoluzione dei video online nel trimestre Luglio-Settembre 2011. Sono stati utilizzati dati anonimi ricavati dagli analytics di Ooyala in più di 30 paesi, per un campione di più di 100 milioni di utenti unici globali mensili, per lo studio del comportamento delle persone in relazione ai video online.

E’ stato rilevato che le persone guardano sempre di più video online. Dai dati analizzati, il tasso di conversione medio è cresciuto nel trimestre considerato (Q3) a 35,1% dal 32,6% del periodo precedente. Anche il tempo medio di visualizzazione per video è cresciuto in modo significativo (+26,5% nel Q3).

Il primo risultato della ricerca è relativo al tipo di device e alla grandezza dello schermo, due elementi che influiscono sia a livello di tempo dedicato alla visualizzazione che sull’engagement. Gli utenti che guardano video da tablet sono i più coinvolti (+30% per time per play) e finiscono di vedere il video iniziato nel doppio dei casi rispetto agli utenti che lo guardano da computer. Ad Apple e Android appartengono il 90% dei tablet e mobile device in cui vengono visualizzati i video nel database di Ooyala. Il tasso di conversione è più alto per gli utenti Android, mentre la viewer engament è più alta per gli utenti di iPad.

Il tempo medio di visualizzazione di un video è il 28% più lungo nel caso di utilizzo di tablet rispetto a computer, che viene utilizzato soprattutto per vedere short clip. Il tasso di completamento di visualizzazione di un video registrato è stato del 75% nel caso di smartphone, contro solamente il 25% dei computer, ma ancora inferiore del 30% rispetto a quello relativo ai tablet. Questo può dipendere dal fatto che gli utenti utilizzano sempre più gli smartphone, abbandonando progressivamente l’uso dei personal computer per attività diverse da quelle lavorative.

L’engagement degli “spettatori” di video online è generalmente maggiore nel caso di smartphone (20%) rispetto ai computer (18%), anche nel caso di video lunghi. I device mobile raccolgono la maggior parte delle ore totali di riproduzione di video nel trimestre considerato (48%), mentre le TV connesse alla rete e le console videogiochi registrano solamente il 6,4%. La rivoluzione della Social TV è appena cominciata, ma già ora si percepiscono alcuni segnali del fatto che gli utenti stiano progressivamente preferendo uno spazio unico di visualizzazione video e interazione con i social network. Infatti, i video riprodotti in TV e nelle console sono cresciuti più del 200% nel trimestre considerato, con un coinvolgimento degli utenti superiore a quello dei computer.

In linea generale, gli utenti stanno migrando verso i social media per condividere i contenuti video apprezzati. Facebook è il social network più utilizzato, in particolare in paesi come Taiwan, Italia e Australia. La condivisione video sui social network e l’utilizzo generalizzato di smartphone per la riproduzione di video, può essere ricondotto al fatto che gli utenti vogliono guardare ciò che vogliono, quando vogliono e indipendentemente dal supporto utilizzato. Sono queste le basi per creare nel futuro un media altamente personalizzato?

In questo contesto, si può dire che il video possa diventare un elemento importante per la promozione di un business online. Un video può infatti indirizzare l’attenzione degli utenti verso un particolare brand o prodotto, un video può coinvolgere l’utente con un’idea curiosa e virale, ma soprattutto un video può diventare un contenuto apprezzato che gli utenti possono condividere e commentare sui social media, trasformando gli utenti in messaggeri del brand.

E-Business Consulting offre un supporto completo per la pianificazione e la realizzazione di campagne di video advertising, utilizzando canali differenti quali banner, la Rete Display di Google e social media (YouTube, Facebook, etc.).


I NOSTRI CLIENTI