NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Scenario Digitale 2016

  • Come sta cambiando il comportamento degli utenti all’interno dell’ecosistema cyber?

Nell’era della globalizzazione digitale l’utente rappresenta il fulcro di ogni azione di marketing e comunicazione online. In questa fase di affermazione crescente di un uso multipiattaforma di Internet è cruciale capire qual è la relazione tra consumi, nuove audience e dispositivi tech. E soprattutto, quali effetti sulla pubblicità online e opportunità di business si stanno delineando sullo scenario digitale.

Il report “Global Digital Future” nell’edizione 2016, pubblicato recentemente da comScore, ci dà un’ampia panoramica dell’evoluzione del comportamento digitale degli utenti di 40 paesi sparsi in tutti e cinque i continenti.

Non può sfuggire la conferma che il consumo di contenuti digitali avviene sempre più attraverso un mix di piattaforme, trend che ha condotto ad un cambiamento nell’uso dei di Internet nella giornata. Appare interessante osservare come si registri un picco del tempo speso in rete da smartphone e tablet la mattina e la sera, mentre l’uso di desktop non presenti variazioni rilevanti nell’arco della giornata. Da notare, inoltre, che anche la fruizione delle diverse categorie di contenuti dipende largamente dal dispositivo utilizzato e dalla fascia oraria. Ad esempio, il consumo di notizie da mobile presenta un andamento stabile nelle 24 ore, mentre gli utenti preferiscono rilassarsi con lo shopping online su schermi più ampi (tablet) la sera.

Un altro dato notevole riguarda la crescita costante in tutto il pianeta nella fruizione di certi contenuti digitali da desktop. La diffusione massiccia di tablet e smartphone non deve farci pensare ad un tramonto del desktop, le cui audience rimangono stabili e sono cresciute del 4% a livello globale. Sarebbe meglio parlare di un’evoluzione dell’uso delle piattaforme desktop: è emerso che l’utente vi trascorre più tempo per alcune tipologie di contenuti come business e finanza (+18%), viaggi (38%) e retail (+27%).

Tuttavia, la tendenza ad utilizzare un mix di piattaforme non è uniforme se incrociamo i dati demografici degli utenti e le categorie di contenuto. Chi punta ad attrarre l’attenzione dei più giovani (18-24 anni) tenga conto che si tratta di utenti prevalentemente di utenti mobile-only: il 13% utilizza solo lo smartphone contro il 7% della media generale. Il tempo speso su desktop è direttamente proporzionale all’età; infatti, il 26% degli utenti che hanno oltre 55 anni naviga principalmente da pc. La fetta più consistente di utenti multipiattaforma è quella tra i 25 e i 54 anni. Perciò, risulta fondamentale per gli inserzionisti adottare un approccio multipiattaforma e multicanale alle proprie strategie di marketing, che tenga conto della coorte d’età di appartenenza del pubblico a cui si rivolgono e, contemporaneamente, delle tematiche trattate. Lo shift da mobile a desktop apre a nuove audience e ad un incremento del tempo speso sulla rete. In altre parole, offre la possibilità agli inserzionisti di raggiungere audience diverse, che prima non erano presenti, mettendo a punto strategie pubblicitarie su misura.

Decisamente attuale è l’analisi effettuata sul consumo di video. Ancora una volta i dati in relazioni agli aspetti anagrafici degli utenti sono eterogenei: sebbene vi sia un aumento generale della fruizione di video da mobile (+16%), i dati riportano che le audience più giovani guardano più video da desktop e preferibilmente brevi, ma non sono tra coloro che amano la visione di annunci video. Diversamente le audience più mature non solo visualizzano video più lunghi ma anche video pubblicitari, che con questa categoria di utenti costituiscono una buona opportunità di monetizzazione soprattutto all’interno di quotidiani online. Negli USA gli utenti trascorrono oltre il 10% del loro tempo su questo tipo di contenuto pubblicitario all’interno di siti web di notizie.

In questo panorama digitale, quindi, per pianificare strategie che siano in grado di cavalcare l’onda del cambiamento un’osservazione sistematica ed un ascolto costante delle audience di riferimento fanno parte delle regole del gioco; altrettanto fondamentale è avere un occhio di riguardo per gli avvenimenti all’interno dei canali e delle piattaforme più utilizzate. 

E-Business Consulting, web agency specializzata nel Digital Marketing, è in grado di pianificare al meglio le Strategie Digitali più consone per qualunque tipo di business, mettendo a disposizione dei clienti la sua decennale esperienza e competenza in un settore.

I NOSTRI CLIENTI