NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Pubblicità Mobile

  • A fronte di una crescita del +129% ecco i motivi che spingono ad investire su Mobile Adv

22,1 milioni di utenti che accedono a Internet tramite smartphone e 6,9 milioni tramite tablet in Italia, il 55% di essi attento ad annunci, promozioni e offerte su Mobile, 200 milioni di euro di investimenti e crescita annua del 129%: sono questi i numeri della rivoluzione Mobile in Italia che bastano ad incoronare tale mezzo pubblicitario come re indiscusso del 2013 davanti a TV che chiude il 2013 a -10%, alla radio (-9,3%), a stampa (-21,2%) e persino davanti ad Internet (-1,8%), stando agli ultimi dati Nielsen riferiti all’anno 2013.

È ormai evidente come le aziende, siano esse top spender o PMI, debbano investire dove vanno i potenziali clienti e i dati sopracitati confermano che la migrazione su Mobile non è più da ritenere un’innovazione riservata a pochi pionieri ma coinvolge la totalità della popolazione italiana. Ma attenzione! Ciò non vuol dire che bisogna abbandonare i formati tradizionali: il 90% dell’Internet advertising infatti, è ancora pensato per PC.

La strategia ottimale dovrebbe puntare alla diversificazione di messaggi e formati per ogni piattaforma e device utilizzati e da qui nasce l’esigenza di integrare le proprie strategie di business in un’ottica Mobile Responsive: secondo Marta Valsecchi, dell’Osservatorio del Politecnico di Milano, il 21% delle aziende oggetto d’indagine dichiara di avere difficoltà nel trovare figure professionali in grado di gestire il passaggio sul Mobile.

La necessità non è solamente quella di cambiare mezzo e quindi passare da PC a Mobile ma è soprattutto quella di cambiare il messaggio, che deve essere studiato ad hoc sia per dispositivi  tradizionali che per dispositivi mobile: la realizzazione di landing page in Mobile Responsive Design rendono ottimale la visualizzazione su smartphone e tablet ma ciò non basta. È anche l’offerta, il messaggio, la promozione che deve cambiare a seconda delle esigenze dell’utente mobile: un form di richiesta dei dati che comprende 20 campi può essere facilmente compilato su PC ma se l’utente sta navigando da smartphone ciò potrebbe diventare difficoltoso.

Un altro dato importante (fonte: Mobile Marketing e Service per attività online) evidenzia come il 29% degli utenti mobile dichiara di utilizzare spesso il proprio smartphone all’interno di un punto vendita; il 9% del campione ammette di farlo sempre e ben il 33% utilizza il proprio device nel punto vendita qualche volta.

Come possono reagire le catene della grande distribuzione a questo cambiamento? Gianmarco Molinari di Unieuro consiglia la presenza su tutte le piattaforme con proposte mirate che incentivino gli utenti a recarsi presso il punto vendita utilizzando dei coupon digitali contenenti buoni sconto e promozioni. A fronte di un mercato sempre più duro e competitivo, grazie soprattutto all’entrata nel mercato di Amazon, è importante attirare l’utente Mobile verso il punto vendita attraverso soluzioni pensate ad hoc; la fidelizzazione del cliente può avvenire in un momento successivo all’interno del negozio fisico dove sarà possibile garantirgli expertise, supporto tecnico e garanzia.

E-Business Consulting, attiva da anni nell’ambito della comunicazione digitale, è in grado di offrire soluzioni mirate per campagne di Mobile Marketing.

I NOSTRI CLIENTI