NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Pubblicità Marzo 2011

  • Sono stati pubblicati i dati Nielsen relativi agli investimenti pubblicitari in Italia relativi a Marzo 2011.

Sono stati pubblicati i dati Nielsen relativi agli investimenti pubblicitari in Italia relativi a Marzo 2011.

Dopo una ottima chiusura dell’anno 2010, il mercato pubblicitario italiano continua a registrare una ripresa poco brillante nei primi mesi del 2011, registrando un calo complessivo del -3,2% rispetto all’anno precedente.  Gli investimenti crescono solamente su Internet, emittenti digitali e direct mail.

La televisione, considerando anche Sky, Fox e le tv digitali rilevate da Nielsen, mostra un calo in questo primo trimestre 2011 del -2,9%, con una raccolta complessiva di circa 1,2 miliardi di euro. Ma  i buoni risultati che stanno ottenendo in termini di raccolta pubblicitaria le emittenti televisive digitali, fanno ben sperare per la restante parte del 2011.

La stampa in generale continua a soffrire con un calo del -5,9%, ma a differenza del 2010 questo trimestre vede i quotidiani più penalizzati (-4,6%) rispetto ai periodici (-2,1%). Calano molto anche gli investimenti per il cinema (-22,5%), affissioni (-25,1%) e la radio (-5,0%).

L’unica eccezione di questo primo trimestre 2011 è data da Internet che continua la sua crescita segnando per un +14,9% e il direct mail (+1,0%) proseguendo così la scia positiva di risultati del 2010.

A livello di settori, importante è il calo degli investimenti del macro settore del largo consumo che ha ridotto notevolmente la spesa pubblicitaria in questo primo trimestre: in particolare il settore alimentare (-10,0%) e le bevande (-12,3%) che hanno risentito degli aumenti di grano e alimentari di base inducendo così le aziende a ridurre i budget pubblicitari.

Anche le aziende del settore finanza e assicurazione (-25,0%) e telecomunicazioni (-6,7%) registrano un forte calo, mentre tra i settori principali crescono solamente l’automotive (+6,9%) e l’abbigliamento (+1,2%).

 

I NOSTRI CLIENTI