NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Programmatic Advertising

  • Crescita a doppia cifra, trasparenza e utilizzo di dati di valore: i trend e le nuove sfide nel mondo del programmatic advertising in Italia.

Il 12 Aprile si è svolta al Cinema Orfeo di Milano la terza edizione di Programmatic Day, il più importante evento dedicato al mondo del programmatic sulla scena italiana.

I dati degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano mostrano un aumento degli investimenti nel programmatic advertising nel 2016, che ha portato ad un fatturato pari a 315 milioni di Euro e ad una crescita del 35% rispetto al 2015.
Le prospettive per il 2017 sono altrettanto positive. Sebbene il tasso di crescita potrebbe subire un rallentamento “fisiologico”, sembra la fiducia degli investitori non venga meno: la crescita stimata è ancora a due cifre, circa il 25% rispetto all’anno scorso, e il giro d’affari complessivo potrebbe raggiungere i 400 milioni di Euro.

In Italia il digital advertising ha visto un fatturato di 2,36 miliardi di Euro, cioè il 30% degli oltre 7 miliardi fatturati da tutti i media advertising nel 2016. Il 57% del fatturato dalla pubblicità digitale è attribuibile al display, rappresentato per il 23% dal programmatic advertising il cui peso sul mercato è pari a 1,35 miliardi. Il 30% spetta al video, formato pubblicitario che nel 2017 potrebbe diventare la principale componente.

Oltre ai numeri di crescita, è importante rilevare che il passaggio del programmatic advertising ad una fase più matura è dovuto all’utilizzo sistematico dei dati di valore, l’affermarsi di modelli qualitativi e la richiesta di una maggiore trasparenza nell’ambiente della pubblicità programmatica. Tanto che anche i media più tradizionali stanno mostrando il loro interesse verso le opportunità offerte dal digital e dal programmatic advertising.

“Data is the new Oil”: l’utilizzo di big data e smart data fornisce informazioni essenziali durante l’intero processo, non soltanto in fase di definizione del target di riferimento e di valutazione finale, ma anche durante la pianificazione. Alla disponibilità di dati vanno necessariamente affiancate le giuste competenze per un’interpretazione corretta ed un’applicazione qualitativa su misura, in modo tale anche da poter tracciare correttamente il customer journey in tutti i touchpoint, sia online sia offline.

In questo panorama complesso e in costante evoluzione, le aziende che intendono veicolare una pubblicità efficace per il brand e rilevante per il consumatore omnicanale, nel momento più opportuno in contesti digitali “naturali” e coerenti con i propri obiettivi, dovrebbero dotarsi di una data-driven strategy mirata.

E-Business Consulting, web agency specializzata nel Digital Marketing, è in grado di utilizzare al meglio le opportunità offerte dal mondo del Programmatic Advertising, mettendo a disposizione dei clienti la sua esperienza e competenza. 

I NOSTRI CLIENTI