NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Privacy e Marketing

  • Il registro delle pubbliche opposizioni, un altro passo verso un telemarketing “garbato”

Sono passati ormai tre anni dall’attivazione del Registro delle Pubbliche opposizioni ma il numero di iscritti non accenna a diminuire, anzi, il trend è in crescita e vede ad oggi ben 1.200.000 adesioni. Quasi un decimo delle utenze totali presenti negli elenchi telefonici.

Sembra quindi che gli utenti siano sempre meno disposti ad accettare pratiche di marketing invasive come quelle messe in atto da alcuni call center. Se, infatti, fino a qualche anno fa le aziende potevano permettersi il lusso di disturbare tranquillamente gli utenti in qualsiasi momento della giornata, ora non è più possibile. La limitazione di questo malcostume era un passo che andava fatto, anche per adeguarsi alle direttive Comunitarie in termini di privacy e comunicazioni.

Dal momento della sua introduzione, sotto costante monitoraggio del Garante della Privacy, le segnalazioni sono  state ben 10.000. Le stesse si sono risolte con sanzioni per ben 2.076.000€. Un duro colpo per chi ha fatto del marketing selvaggio la propria missione. Se è vero che lo scopo del business è quello di generare clienti e riuscire a mantenerli nel tempo, è pur vero che quest’obiettivo non può certo essere raggiunto a prescindere dal rispetto nei loro confronti.

Un’azienda, grande o piccola che sia, deve essere in grado  di mettere in atto delle campagne di comunicazione che non facciano sentire i clienti, acquisiti o potenziali, in trappola o schiavi dei loro mezzi di comunicazione. In tal senso, anche l’ambito digital da anni si sta educando, grazie anche alla continua attività e monitoraggio del Garante della Privacy in materia. Tendenza che abbiamo notato soprattutto con le sempre più stringenti normative riguardanti, ad esempio, la gestione dei database per le Campagne Email Marketing. Ad oggi è finalmente possibile una comunicazione che rispetti la reale volontà degli utenti di essere contattati per comunicazioni promo-pubblicitarie.

Ecco quindi che nasce la necessità per un’azienda di pensare e mettere in atto dei Piani di Comunicazione integrati, che bilancino l’utilizzo degli strumenti in funzione dei loro obiettivi. Un mix di strumenti adeguati permette di avere maggiori possibilità di raggiungere l’utenza di interesse per l’azienda, senza però adottare pratiche eccessivamente “stressanti”.

E-Business Consulting è leader per quanto riguarda la gestione e l’attivazione dei Piani di Comunicazione più funzionali al raggiungimento degli obiettivi di impresa. Le sue competenze variano dall’Email Marketing, al Mobile Marketing, all’organizzazione di Concorsi a Premi fino a campagne Banner e Google Adwords.

I NOSTRI CLIENTI