NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Mobile Marketing Italia 2011

  • In Italia si diffondono gli smartphone e cresce del 50% il mobile advertising, il cui mercato registra nell’ultimo anno investimenti pari a 56 milioni di euro

In Italia il 42,7% della popolazione possiede un cellulare e di questi 20 milioni di utenti ha uno smartphone (dato comScore, novembre 2011), per cui le aziende hanno iniziato a cogliere questa opportunità per intercettare potenziali consumatori, sviluppando applicazioni, facendo pubblicità display e utilizzando sms promozionali.

Il 2011 è stato infatti l'anno mobile advertising, con una crescita del 50% e una spesa di 56 milioni di euro, pari a circa il 5% del totale mercato pubblicitario digitale. Si ipotizza quindi che il mobile entro 2 anni possa superare il 10% del totale degli investimenti pubblicitari su internet. Questi i dati presentati durante il Convegno "Mobile Marketing & Service: finalmente un'accelerazione" promosso dall'Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano, svoltosi lo scorso 26 gennaio.

Secondo eMarketer, Google è stato il più grande player del mercato degli annunci sui cellulari lo scorso anno, con circa 750 milioni di dollari di fatturato, e Apple è arrivata seconda con più di 90 milioni di dollari. Display (all'interno di applicazioni e mobile site) e Keyword Advertising nel comparto mobile crescono nel 2011 con un tasso a 3 cifre, trainate proprio da Google e dagli Ad-network, che per la prima volta superano la messaggistica (sms e mms). La messaggistica via mobile cresce comunque del 21% nel 2011, confermandosi come strumento di marketing consolidato e privilegiato per la sua capacità di geolocalizzazione, anche se si tratta di una geolocalizzazione statica dato che quella dinamica è limitata dalle leggi sulla privacy.

Lo scorso anno si è registrato inoltre un boom di mobile application. I 100 top spender in advertising in Italia hanno sviluppato ben 133 application, con un trend di espansione dal 2010 del +129%. Le motivazioni alla base dello sviluppo di app sono la loro capacità di creare maggiore engagement con la marca, di aumentare il livello del servizio pre o post vendita, di fare lead generation, o anche solamente puro branding. App Store riconferma il primato tra gli Application store (oltre il 70% del mercato), mentre Android Market, pur cresciuto molto nel 2011, non sembra ancora metterne in discussione l'egemonia (solo il 18% delle applicazioni si trovano in questo store).

Ulteriori elementi sono emersi durante il Forum della Comunicazione Digitale tenutosi a Milano il 12 febbraio 2012, dove è stato evidenziato che il cliente mobile è multitasking, ovvero utilizza il cellulare mentre guarda la tv, o fa shopping, o altro. Inoltre, il 37% degli utenti accede ai social network da mobile. Oltre al fenomeno social, si sta sviluppando anche quello del gaming, un nuovo modo di creare engagement con i consumatori intrattenendoli. Infine, da non dimenticare che si stanno creando solide base per la diffusione degli acquisti effettuati tramite SIM del telefonino, tanto da poter ipotizzare che il mobile possa essere al centro della futura esperienza di acquisto.

Grazie alla diffusione degli smartphone, il mobile marketing sta diventando sempre di più una strategia imprescindibile per le aziende al fine di sviluppare il proprio business, aumentando il volume delle vendite e intercettando nuovi clienti.

E-Business Consulting offre un servizio completo di pianificazione e gestione di campagne sms/mms e di mobile marketing (display e keyword advertising), grazie a collaborazioni dirette con i principali operatori telefonici in Italia.

I NOSTRI CLIENTI