NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

L'evoluzione Media

  • Media: il trend degli ultimi dieci anni e il futuro prossimo

La crisi economica globale aggravatasi nel corso del 2012, ha provato in modo significativo il mercato pubblicitario coinvolgendo tutti i mezzi ed i settori merceologici. E’ inevitabile pensare che si stia imboccando la strada del declino senza possibilità di ritorno, ma analizzando attentamente la situazione del mercato si intravedono spiragli di luce per il futuro.

Negli ultimi 10 anni abbiamo assistito ad una contrazione significativa degli investimenti pubblicitari senza che questo necessariamente si traduca in un mancato interesse da parte delle aziende alla leva della comunicazione. La realtà che stiamo vivendo invece è di un profondo cambiamento che coinvolge tutti gli attori del mercato: editori/concessionarie, agenzie/centri media e inserzionisti/clienti.

E’ decisamente cambiata la fruizione dei media a causa di una frammentazione dell’offerta con la presenza di nuovi mezzi quali la tv digitale/satellitare, internet e i device mobile, l’affissione con il digital signage e il cinema con le proiezioni in 3D.

Gli investimenti pubblicitari negli ultimi 10 anni sono praticamente rimasti invariati (considerando l’effetto negativo dell’inflazione) e nel contempo sono cresciute le aziende inserzioniste (16.000 nel 2002 e 20.000 nel 2012 escludendo quelle che investono in search adv o sui social network che non rientrano nel database). In parallelo il PIL e i consumi privati, così come le aziende sia del largo consumo che automobilistiche, hanno registrato un trend negativo.

Per il 2013 le stime rimangono pessimistiche ma per il futuro è possibile intravedere diversi motivi per cui essere ottimisti:

  • Gli utenti trascorrono molto più tempo che in passato fruendo dei media. E’ infatti aumentato il tempo trascorso davanti alla tv, su internet e dispositivi mobile
  • Oggi il consumatore ha molto più potere nei confronti delle aziende grazie ai social media e al mobile. Grazie a questi mezzi le aziende sono in grado di mappare il consumatore e quindi capire quali sono i trend e i gusti del consumatore tipo, con lo scopo di individuare dove e come investire evitando dispersioni.
  • Il settore media, nonostante la crisi, riesce ancora a suscitare interesse e attrarre investitori dall’estero perché le prospettive di crescita sono più che allettanti.

L’offerta dei vari media sta crescendo, in primis quella del digitale (sia internet che nuove piattaforme tv), frenata in questi anni dalla crisi economica. Ne consegue che il mercato non può che crescere in futuro, ma la condizione indispensabile affinché ciò avvenga è che il PIL e i consumi crescano e realisticamente questo potrà avvenire dal 2014.

E-Business Consulting, società specializzata nel marketing digitale, fornisce consulenze commerciali e realizza campagne di comunicazione mettendo a disposizione tutti gli strumenti necessari per promuovere un’attività online come ad esempio campagne Email, Mobile Marketing, Banner e posizionamento sui Motori di Ricerca.

I NOSTRI CLIENTI