NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

Evoluzione Digital

  • Il rapporto Censis/Ucsi delinea i profili dei nuovi consumatori mediatici

L’undicesimo rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione, realizzato in collaborazione con Tre, Mediaset, Mondadori, Rai e Telecom, afferma che quella a cui stiamo assistendo non è una semplice rivoluzione ma una vera e propria “evoluzione digitale della specie”. Il rapporto può essere sintetizzato attraverso i seguenti punti: personalizzazione da parte dell’utente dell’impiego dei media, superamento della gerarchia esistente tra media mainstream e ambiente web, aumento delle connessioni mobile, centralità dell’utente nella produzione di contenuti. L’alto livello di interazione tra l’utente e i media ci permette di individuare nuovi individui che possiamo definire “ipertecnologici” che sono frutto del processo di digitalizzazione iniziato circa venti anni fa.

Nonostante questa evoluzione il medium per eccellenza, la televisione, ha un pubblico che coincide con la totalità della popolazione (97,4%) e possiamo notare degli incrementi di utenza per quanto riguarda l’utilizzo delle nuove televisioni come tv satellitari (+8,7%), web tv (+3,1%) e mobile tv (+4,3); queste percentuali sono in crescita per quanto riguarda la fascia d’età under 30.

L’86,3% degli italiani utilizza i telefoni cellulari la cui fruizione è in aumento del +4,5%, anche grazie alla presenza degli smartphone (+12,2%). Il terzo medium più utilizzato dalla popolazione è la radio (82,9%); segue Internet (63,5%) che a seguito di una rapida crescita durante gli ultimi anni, nel 2013 registra un misero incremento rispetto all’anno precedente (+1,4%). La percentuale di utilizzatori sale tra i giovani (90,4%), le persone più istruite (84,3%) e i residenti nelle grandi città (83,5%). La diffusione di Internet sembra andare di pari passo con la diffusione dei social network: è infatti del 69,8% la percentuale delle persone con accesso ad Internet che sono iscritte a Facebook, ovvero il 44,3% dell’intera popolazione e il 75,6% dei giovani. Youtube raggiunge un bacino di utenza pari al 61% delle persone con accesso a Internet mentre il 15,2% utilizza Twitter.

Libri e carta stampata continuano il loro declino anche se per i primi possiamo trovare un incremento del +2,4% rispetto all’anno precedente mentre i lettori di quotidiani rappresentano il 43,5% della popolazione italiana (-2%), seguiti dai settimanali che hanno un audience del 26,2% (-1,3% rispetto al 2012) e dai mensili che troviamo stabili (19,4%).

La spesa delle famiglie italiane per quanto riguarda l’acquisto di tecnologie di comunicazione è in forte crescita: a fronte di un aumento della spesa totale delle famiglie del +20,3%, la spesa per telefoni e servizi telefonici è aumentata del +366,4% mentre quella per audiovisivi, computer e accessori ha assistito ad un incremento del +329,5%: si parla di un giro d’affari di oltre 22 miliardi di euro.

Il rapporto Censis/Ucsi delinea quindi tre principali tipologie di utenti, profilati in base al tipo di connessione che utilizzano e in base alla frequenza d’uso: i connessi tradizionali (19,9%), utenti che si collegano ad Internet con una connessione adsl da pc da tavolo o portatile per meno di un’ora al giorno, i connessi mobili (8,1%), utenti connessi alla rete in qualsiasi momento e i connessi supermobili (11,5%), utenti always on e connessi da smartphone e tablet per più di tre ore al giorno. Ma che cosa fanno gli italiani quando si connettono alla rete? Il 43,2% ricerca informazioni su aziende, prodotti e servizi, il 42,7% effettua ricerche in merito a strade e località, il 34,5% ascolta musica online mentre il 30,8% effettua operazioni di home banking (dato in crescita nel nostro paese). A seguire troviamo attività come gli acquisti online (24,4%), telefonate tramite Skype o servizi voip (20,6%), la visione di film (20,2%), la ricerca di un lavoro (15,3%) e la prenotazione di un viaggio (15,1%).

E-Business Consulting cura tutti gli aspetti della promozione e della comunicazione online e aiuta a sfruttare tutte le opportunità fornite dalla rete pianificando campagne Email e Mobile Marketing o gestendo la visibilità di aziende e brand sui motori di ricerca e sui social network. 

I NOSTRI CLIENTI