NEWS

MARKETING PUBBLICITÀ CRM SALES 

Archivio News

E-Commerce 2010 in Italia

  • Sono stati resi noti il 18 Maggio 2011 dall’Osservatorio eCommerce B2C i dati relativi alle dinamiche del mercato ecommerce in Italia.

Superata la crisi economica dell’anno precedente, il 2010 si è concluso con un esito positivo per l’Ecommerce Italiano,i mercati sono tornati a crescere a doppia cifra (+15% di crescita superando i 6,65 miliardi di Euro). Le stime per il 2011 sono benauguranti con un aumento previsto vicino 20% al per un valore circa di 8 miliardi di Euro. Aumentano sia le vendite di servizi (+23%) che di prodotti (+17%).  

Sono circa 25 milioni gli utenti attivi online con un’età compresa tra i 18 e i 62 anni, e il 32% di questi sono web shopper (circa 8,8 milioni di italiani). I dati per il 2011 sono positivi e si stima un aumento dei consumatori online +23% rispetto al +13% delle altre Nazioni, riducendo il gap del nostro paese rispetto alla media della popolazione dei web shopper nei mercati internazionali che si attesta al 42%. 

Il primo trimestre del 2011 segna stime significative per quanto riguarda i settori merceologici con la maggiore crescita:

  • Abbigliamento +41%
  • Editoria/Musica e Audiovisivi +30%
  • Informatica ed Elettronica di Consumo +20%
  • Assicurazioni +15%
  • Turismo +13%

Fermo restando che continua a manifestarsi l’atipicità del mercato Italiano rispetto ai mercati stranieri in quanto 2/3 delle vendite provengono dai servizi rispetto alla vendita di prodotti; all’estero detto rapporto risulta rovesciato.

Anche il numero di ordini risulta in crescita per un totale di circa 26 milioni di ordini che evasi nel corso del 2010, una crescita del +32% per i prodotti e del 9% per i servizi.

Lo scontrino medio del 2010 di tutto il comparto si attesta introno ai 210 Euro in leggero calo rispetto al 2009 (-3% circa) con valori più elevati nel settore assicurativo e più bassi nel mondo dell’editoria ed audiovisivi.

Per quanto concerne il valore dell’export nel 2010 si registra un valore di circa 1,06 mln di Euro con un incremento previsto nel 2011 che si attesa intorno ai 1,3 milioni.

Tra i sistemi di pagamento si denota una maggiore fiducia nelle transazioni online, tra più utilizzati infatti vi è la Carta di Credito (72%), seguita da Paypal (14%), mentre le vecchie forme di transazione perderanno via via il loro peso (il bonifico bancario pesa per il 7% e il contrassegno il 4%) .

Il settore più arretrato nello sviluppo di una politica di vendita on line rispetto agli altri mercati internazionali  continua ad essere il Grocery in cui è presente una sola insegna a carattere nazionale (Esselunga) e qualche interessante iniziativa a livello locale.

Per quanto concerne il mobile ecommerce il valore del transato del 2010 è di soli 16 milioni di Euro (0,5% del totale) con una stima per il 2011 di crescita del +2,5% portandolo così ad un valore di 36 milioni di Euro grazie soprattutto alle iniziative mobile (applicazioni e mobile site) dei maggiori player nazionali soprattutto nei settori turismo e trasporti (1 su 4 dichiara infatti di aver attivato un’iniziativa mobile).

 

I NOSTRI CLIENTI